VERIFICHE DI IMPIANTI DI MESSA A TERRA DI IMPIANTI IN TENSIONE > 1000 V

AREA 3

CHE COSA SONO ?

Si tratta di una delle tipologie più complesse di verifica, sia per le tensioni in gioco, che per la particolare strumentazione da utilizzare.

Il personale operante, altamente qualificato per lavorare in un contesto ad elevato rischio, deve garantire la salvaguardia delle persone da contatti indiretti, in condizioni in cui anche la semplice vicinanza agli impianti senza contatto può costituire un pericolo elevato.

IN CHE COSA CONSISTE LA VERIFICA ?

La verifica è mirata all’accertamento del rispetto dei requisiti funzionali, come indicato dalla norma CEI 99-3, art. 4.4.

In particolare :

  • A. I sistemi di messa a terra, i suoi componenti e i conduttori di terra devono essere in grado di ripartire e scaricare le correnti di guasto a terra senza superare i limiti termici e meccanici progettuali basati sul tempo di intervento delle protezioni di backup.
  • B. I sistemi di messa a terra devono rimanere integri per il tempo di vita atteso dell’impianto con riguardo alla corrosione e alle sollecitazioni.
  • C. La prestazione dei sistemi di messa a terra devono evitare danni alle apparecchiature dovuti a un aumento eccessivo di potenziale, a differenza di potenziale e a correnti eccessive che interessano altri percorsi non progettati per la circolazione di parti della corrente di guasto.
  • D. I sistemi di messa a terra, combinati con opportuni provvedimenti, devono mantenere le tensioni di passo, di contatto e i potenziali trasferiti entro i limiti basati sul normale tempo di intervento dei relé di protezione e degli interruttori.


 

Top